Il servizio militare

Mi sono laureato solo dopo non essere riuscito a non fare il militare. Conseguentemente, sono uno dei pochi che il militare lo ha fatto. Ed ha fatto anche qualche “botto” a dire il vero… A solo due esami e la tesi, mi mancavano pochi mesi per fare il famigerati 26 anni. Nessuno mi aveva detto che potevo rinviare ancora…A quel punto, ho preferito fare la richiesta per l’ufficiale di complemento. Ho iniziato ad allenarmi per fare le trazioni alla sbarra e la corsa, le due prove ginniche principali. Arrivato il fatidico giorno, ho superato le selezioni. Nonostante mi mancassero pochi passi per entrare nell’eletta schiera dei Giurisperiti, sono stato sbattuto al Genio.

In mezzo a quanto di peggio esistesse: ingegneri che litigavano con gli architetti; periti industriali, geometri, agronomi e periti informatici. Insomma, tutti quelli con i quali andavo alla mensa universitaria di Ingegneria a Via delle Sette Sale, a Colle Oppio. Ho fatto il 245° corso AUC Puma, subendo i vari maltrattamenti dai Grifo. E’ stato in ogni caso interessante. Soprattutto le corvee, i servizi, i campi d’arma ed altre cose poco militari. Mi sono specializzato in circuiti esplosivi, campi minati, movimentazione terra, ponti. Insomma, un po’ come stare in colonia. Con in più pistole, fucili, mitra e tritolo, otre alle celeberrime bombe a mano. Dopo non essere riuscito ad andare in amministrazione, dove bastava il diploma, sono anche riuscito a non rimanere a Roma.

Sono stato esiliato a Nola, la patria di Carmine Alfieri e della Camorra. 30 km da Napoli ma lontano anni luce, come carattere, dai napoletani. Un ambientino niente male… Sono stato Ufficiale addetto al Minuto Mantenimento, Servizio Supporto Generale del più grande Stabilimento (che vuol dire industria) d’Italia, dove si “revisionavano, trasformavano e modificavano veicoli corazzati da combattimento”, soprattutto carri Leopard. Circa 750 civili oltre a 150 militari. Dalle lampadine che si fulminavano alla potatura delle siepi, dai meccanici alle guardie giurate. Ho gestito un centinaio di persone oltre ad aver controllato i militari di leva durante gli incarichi.

Mi sono congedato con il massimo della valutazione imparando un metodo di lavoro che continuo ad utilizzare. Ed imparando pure che, quando c’è una sala motori da qualche miliardo da cambiare, per avere il via libero, è sufficiente che la sala prenda fuoco…

Hai bisogno di una consulenza?

Contattami per una prima consulenza senza nessun impegno!

Scegli una consulenza legale esperta. Contattami per fissare un primo appuntamento senza impegno.

WhatsApp chat