Mantenimento dei figli: cosa si scrivono gli avvocati tra di loro in materia

Gentile Collega,

prendo atto della tua datata ***** c.m. per rappresentarti quanto segue.

In merito alla problematica attinente alla procedura di rimborso spese straordinarie che contrappongono le posizioni contributive dei rispettivi genitori, devo dissentire dalle tue considerazioni da ritenersi al quanto approssimative, infondate e certamente affrettate.

​Il mio Assistito, sin dalla decorrenza del provvedimento giudiziale che disciplina il regime di mantenimento, ordinario e straordinario, delle minori *****, ha da sempre provveduto ai propri oneri di spettanza senza
mai ritardare nella corrispondenza dei bonifici estintivi delle singole obbligazioni, con fondamento probatorio attestante date, oggetto ed importo del contributo.

Nel procedere, anzi, il Sig. Tizio ha ineccepibilmente rispettato tutte le formalità di cui al Protocollo di intesa adottato dal Tribunale di Roma, sebbene il presupposto del proprio consenso su talune, se non sulla gran parte delle scelte di natura ludica, sportiva, educativa e sanitaria delle figlie, sia stato fortemente pregiudicano da previa iniziativa di parte. Ovvero, unilateralmente dalla madre sebbene la Stessa sia a conoscenza della necessarietà del consenso del genitore non collocatario su tutte, e nessuna esclusa, le iniziative attinenti alle modalità di esercizio dell’affido condiviso.

​Tutto ciò al fine di significarTi come è da ritenersi assolutamente indebito ed infondato il riferimento con il quale, a tuo dire, il mio Assistito proceda, abbia proceduto, e intenda procedere arbitrariamente e su propria “decisione” sulla modalità di corrispettivo delle spese straordinarie.

Ciò premesso, per mero tuziorismo, ti riporto i bonifici recentemente corrisposti ed accreditati alla Sig.ra​ Mevia indicativi nella causale del corrispettivo mantenimento ordinario oltre al rimborso delle spese straordinarie mensilmente richiesto: -bonifico del xxx per Euro xxx comprensivi mantenimento ordinario Euro xxx oltre rimborso spese straordinarie Euro xxx per primo trimestre xxx zzz e xxx per xxx;

​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ -bonifico del xxx per Euro xxx comprensivi mantenimento ordinario Euro xxx oltre rimborso spese straordinarie Euro xxx per visite mediche sportive xxx e xxx; analisi urine xxx.

-Bonifico del xxx per Euro xxx comprensivi mantenimento ordinario Euro xxx oltre rimborso spese straordinarie Euro libri scolastici xxx e xxx anno sc. 2019/2020 tota. Euro xxx; 50% Costume cuffia phon nuoto xxx Euro xxxd

-bonifico del xxxx per Euro xxx comprensivi mantenimento ordinario Euro xxx oltre rimborso spese straordinarie Euro libro medicina xxx e libro invalsi e religione per xxx.

-bonifico del xxx per Euro xxx comprensivi mantenimento ordinario Euro xxx oltre rimborso spese straordinarie per passaporti xccc

Se occorre, rendo disponibilità per invio copia bonifici dei quali la Tua Assistita ha ricevuta.

In particolare, il Sig. Tizio mi rappresenta come, a fronte di evidente e comprensibile aumento di spese connesse all’incremento del nuovo nucleo familiare coniugale Tizio -Sempronia a seguito della nascita del terzo figlio, il corrispettivo di talune spese al 50% è corrisposto con modalità differenziate ma non è negato.

In merito ti preciso come solo l’inadempimento protratto oltre determinati termini di legge possa costituire in mora il Sig. Tizio che, ad oggi, per fondati motivi oggettivi motivanti la propria posizione genitoriale, non è stato mai insolvente ma eventualmente adempiente secondo tempi e termini che le proprie capacità reddituali, lavorative e familiari impongono.

​Su tali basi, il Sig. Tizio, ha reso disponibile il rimborso delle spese straordinarie dovute al 50% alla Sig.ra Leone, previa condivisione della scelta e previa esibizione della ricevuta di pagamento, solo con riferimento al rimborso delle spese straordinarie relative alle attività sportive praticate da xxxx, pallavolo, e xxxx, nuoto.

Nello specifico, ha ripartito la propria capacità di rimborso in tre adempimenti:

a fronte di un totale di spesa pari ad Euro xxxx (Euro xxx per Nuoto xxx ed Euro xxx per pallavolo xxx) il Sig. xxx ha dato disponibilità per un pagamento disponibile per soli Euro xxxx di cui Euro xxx versate a novembre, Euro ccc da corrispondere a Febbraio ed Euro xxx da corrispondere a maggio. I versamenti sono condizionati dalla possibilità reddituale del Sig. Tizio il cui versamento del dovuto 50% non può essere corrisposto interamente nell’immediato, sempre, per le medesime impossibilità oggettive già rappresentate.

​Altresì, il Sig. Tizio mi precisa come, per le scelte relative alle attività sportive delle minori, la Sig.ra Mevia è solita modificare le scelte delle figlie secondo le proprie esigenze procedendo senza consultare il padre e senza ottenerne consenso. Ciò in manifesta violazione del richiamato Protocollo di intesa.

​Concludo, evidenziando altresì come, per visite mediche specialistiche e non solo, le minori usufruiscano della copertura assicurativa sanitaria stipulata dal Sig. Tizio con totale esonero dal 50% del rimborso per la Sig.ra Mevia che si avvantaggia del conseguente beneficio. Spese e costi che, in assenza della suddetta copertura, ripeto, la Signora dovrebbe corrispondere nella misura del 50% con conseguente vantaggio.

​Per quanto non puntualmente precisato, si intende tutto contestato ed eccepito. In attesa che il Tribunale si pronunci quanto prima sul pendente procedimento tra le parti, mi rendo disponibile ogni dovuto chiarimento.

Saluti

Vittorio Marinelli